L'Istituto Venezie si prefigge di fornire soluzioni fondate sui principi di libertà individuale, integrità istituzionale, libera impresa, governo limitato e bene comune
L'Istituto Venezie si prefigge di fornire soluzioni fondate sui principi di libertà individuale, integrità istituzionale, libera impresa, governo limitato e bene comune Istituto Venezie - Simbolo: Leone Alato Istituto Venezie: Libertà Individuale, Integrità Istituzionale, Libera Impresa, Governo Limitato e Bene Comune   Istituto Venezie - Motto: Pro Bono Publico
Principale Missione Sosteneteci Contattateci   Aiuto English
    Pubblicazioni    Articoli    Sunti di Conferenze    Libretti    Libri    Autori
 
Chi Siamo
Progetti
Pubblicazioni
Borse di Studio
 
Miscellanea
 
Sosteneteci
Contattateci
 
 
 
Pensioni-Suicidio o Pensioni-Materasso? Dalla Truffa alla Ricompensa

di Marcello Malavasi (Istituto Venezie)


If you wish to copy, reproduce or reprint please check our Permissions Page first.


 

Le pensioni sono un sistema per garantire un reddito quando si è troppo vecchi per continuare a lavorare. L'uscita dall'attività lavorativa è un salto e per attutire la caduta un lavoratore mette da parte dei soldi come materasso per la caduta. Quando i lavoratori sono tanti ci sono tanti soldi che vengono messi da parte, e se i pensionati sono pochi il materasso funziona anche se i soldi si gettano a caso. Il lancio casuale viene bilanciato dalla massa dei lanciatori di soldi e chi cade ha sempre la garanzia di finire su un materasso di banconote.

Ma quando i lanciatori di soldi diventano pochi rispetto ai saltatori, cominciano i guai: aumenta il rischio di saltare su un mucchio di spiccioli o addirittura di trovarsi senza materasso. In queste condizioni se il lancio di soldi è casuale, la pensione è un suicidio.

In tutti i Paesi più sviluppati, questo sta diventando il problema, ma in Italia la situazione è a dir poco drammatica: una finanza pubblica malata e l'invecchiamento della società aggravano un sistema pensionistico già pessimo in partenza. Questa non è un'ipotesi ma un fatto riconosciuto da tutti: si può discutere sui dettagli, ma da qualunque prospettiva si guardi il sistema pensionistico italiano, sia da destra che da sinistra, la morale della favola è condivisa da tutti. Le pensioni, nella loro struttura attuale, sono diventate un suicidio.

Dunque tutto è perduto? Fortunamente no. Esistono dei modelli per lanciare i soldi con metodo ed esiste anche il sistema per passare dalle pensioni suicidio alle pensioni materasso. La notizia cattiva è che il fatto riconosciuto da tutti viene dimenticato e ci si agita sui dettagli, mentre le cose vanno di male in peggio e tra pochi anni ci saranno salti di massa nel vuoto. La notizia buona è che nel mondo non solo sono state elaborate teorie, ma in un paese è stato fatto. E con successo.

In Cile l'economista Josè Pinera, da ministro del lavoro, ha condotto il suo Paese dal suicidio al materasso.
L'idea fondamentale è proprio il lancio mirato ed efficiente dei propri soldi. Invece di gettare soldi nel mucchio, sperando poi di saltare soprattutto sui soldi lanciati dagli altri, il sistema cileno prevede per ogni lavoratore un lancio organizzato, garantendo la protezione del mucchio solo per i meno abbienti.
La differenza è sostanziale. Nel modello suicidio si lanciano i soldi per gli altri e si spera che al momento di saltare qualcuno faccia lo stesso per noi. Le pensioni dei vecchi vengono pagate dai giovani, ma quando la proporzione di giovani è inferiore a quella dei vecchi, questi ultimi saltano senza che nessuno lanci soldi per loro.

Nel modello di Pinera, il giovane comincia a lanciare per sé, in un modo organizzato sul suo profilo e sulle sue esigenze. Agenzie istituite appositamente creano per lui un lancio metodico. L'aspetto più interessante è che per evitare conflitti di interessi, l'agenzia e il mucchio di soldi del lavoratore sono due entità separate: il lavoratore può spostare il proprio mucchio da un'agenzia all'altra (o da un Paese all'altro, una volta che il modello sia integrato). Questo vuol dire che i suoi soldi rimangono sempre suoi, anche se cambia lavoro.

Il confronto tra i due sistemi è impietoso: quello delle pensioni-suicidio è una truffa, si rubano i soldi del lavoratore con la promessa che li si ruberà anche alle generazioni future; ma il momento della verità è giunto e ora si vede chiaramente quello che i politici avevano nascosto. Infatti non sono versamenti per la pensione quelli sottratti allo stipendio ma veri e propri prelievi. E se io prelevo i tuoi soldi, te li sto rubando. Il fatto che prometto poi di ridarteli confonde le acque ma se non te li ridò più, allora è chiaro che sono un ladro.

In Cile i tuoi soldi li versi davvero sul tuo conto futuro, tanto è vero che un lavoratore cileno può controllare in qualsiasi momento quale sarà la sua pensione. Quelli sono davvero versamenti! E la pensione diventa davvero il materasso e la ricompensa per una vita lavorativa.


Scarica l'Articolo in Formato PDF

Se non avete il programma "Adobe Reader", necessario per leggere documenti PDF, potrete scaricarlo gratuitamente dal sito Adobe.com premendo sull'icona sottostante:

Get Adobe Reader


(*) Ai fini delle attività dell'Istituto, i termini "Venezie", "Venetia" e "Nordest Italia" sono intercambiabili, e vengono utilizzati a significare le storiche Venezie entro il Nord Italia - cioè le attuali regioni italiane di Venezia Tridentina-Sud Tirol/Alto Adige, Venezia Euganea, Friuli-Venezia Giulia, le attuali province di Bergamo, Brescia, Cremona (cioè Venezia Orobica), e Mantova.